I rimedi naturali per curare alcuni disturbi dei neonati.

person Pubblicato da: Luxury kids list In: Neonati Data:

I rimedi naturali per curare alcuni disturbi dei neonati.

Se parliamo di piccole coliche, febbre lieve o tosse. Oltre alle cure tradizionali, è possibile ricorrere a rimedi naturali per i piccoli disturbi dei neonati. Ma è sempre importante comunque segnalare al pediatra per monitorare lo stato di salute del piccolo.

Le coliche gassose

Per coliche gassose si intendono  accumuli di aria all’interno degli organi addominali che il bambino manifesta dopo la poppata e il biberon  attraverso crisi di pianto prolungato, e  si dimostra nervoso e inquieto, soprattutto verso sera provocando dolore e disagio.
E’ possibile alleviare il fastidio  con un bagno tiepido, in cui sono state dissolte non oltre due gocce di olio essenziale di camomilla, rosa o maggiorana. subito dopo il bagnetto  il massaggio sul pancino, aiuta il rilassamento dei muscoli addominali e quindi favorisce l’eliminazione dell’aria. 

In caso di tosse

La tosse non va soppressa a tutti i costi perché è un sintomo, non una malattia ed aiuta il bambino a liberarsi da qualcosa che infastidisce, che sia un virus o un corpo estraneo. Ma bisogna capire da cosa è provocata per agire con rimedi naturali.
Se la tosse è provocata dallo scolo di muco in gola, come succede in caso di raffreddore, oppure se la gola è secca e irritata, sono utili i lavaggi dinamici con soluzioni a base di acqua e sale da preparare in casa, in queste proporzioni: due cucchiaini da caffè rasi di sale da cucina dissolto in mezzo litro di acqua fatta bollire per due minuti. Per i bambini di età superiore a un anno, si può ricorrere al miele di eucalipto, rimedio goloso che contiene sostanze antibatteriche naturali. Nei piccoli che hanno meno di dodici mesi, si può proporre lo sciroppo di mais che ha un effetto calmante, sedativo e mucolitico.
Per aiutare la maturazione della tosse grassa, si scioglie un cucchiaio di miele in un liquido non troppo caldo come tè deteinato, camomilla, tisana di malva o biancospino.

Per il nasino tappato

Per i piccoli disturbi alle vie respiratorie, come nasino chiuso, che cola, con starnuti frequenti, tornano utili i lavaggi nasali. Si effettuano al mattino, prima del riposino pomeridiano e subito prima della nanna la sera. Per reidratare le mucose irritate dalla respirazione a bocca aperta è bene proporre al piccolo molti liquidi: latte della mamma o dal biberon, tè deteinato, camomilla o tisane formulate per bambini a base di biancospino, camomilla, verbena .Per idratare la pelle del nasino, screpolata dall’umidità dovuta al raffreddore e la mucosa delle labbra si può applicare un velo di gel all’Aloe vera oppure di pomate specifiche per bambini, anche a base di acido ialuronico. Formano una pellicola con effetto protettivo e nutriente, che allevia il bruciore e l’arrossamento locale.

Care mamme dopo aver letto l'articolo vi consigliamo di visitare il nostro sito Luxurykids!

Commenti

Nessun commento in questo momento!

Lascia il tuo commento

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre
  • Registrare

Nuovo Registro conti

Hai già un account?
Entra invece O Resetta la password