La prima visita dopo il parto: cosa sapere.

person Pubblicato da: Luxury kids list In: Neonati Data:

La prima visita dopo il parto: cosa sapere.

La prima visita dopo il parto

Nelle prime settimane che seguono il parto, oltre a dedicarsi al neonato, la donna deve entrare in confidenza con il suo "nuovo" corpo: accoglierne i cambiamenti e ascoltarne i problemi, per poi affrontarli nel corso della prima visita, con un medico o un'ostetrica che saprà guidarla in questa fase, arricchente ma non sempre facile, di riscoperta di sé.

La prima visita dopo il parto: quando va fatta

La prima visita post partum avviene solitamente dopo 40 giorni. Naturalmente può essere anticipata in caso di necessità, valutando le singole situazioni.

In cosa consiste

Può consistere in una visita ostetrica oppure medica, in base al vissuto e al parto della donna. Se il parto è stato cesareo o medicalizzato si fa una visita medica con valutazione chirurgica o delle problematiche derivanti da un eventuale intervento. Se il parto è stato fisiologico è possibile la visita da parte di una ostetrica, che valuterà la situazione del pavimento pelvico e il benessere della donna nel suo complesso.

La prima visita dopo il parto naturale

Nei 40 giorni che seguono il parto la neo-mamma deve ascoltare il suo corpo e comprendere come sta cambiando. Nel post partum, infatti, la conoscenza che la donna ha naturalmente del proprio corpo si modifica, e bisogna prenderne coscienza. E' necessario imparare a riconoscere il pavimento pelvico, capire qual è cambiamento anatomico che segue al parto vaginale. Tutto questo non solo per quanto riguarda ad esempio la minzione, ma anche rispetto alla sfera sessuale: per secoli, in passato, le donne sono state "zittite" su questo argomento, che veniva percepito come una sorta di tabù, come se non fosse importante. Al contrario, subito dopo il parto è fondamentale una riscoperta del proprio corpo, da tutti i punti di vista. Bisogna imparare a capire quali cambiamenti fisiologici vanno accettati e quali invece possono richiedere un intervento riabilitativo o di altro genere. Tutto questo, oggi, si affronta nella prima visita dopo il parto, alla quale la donna deve arrivare, appunto, con la giusta consapevolezza, per poterla sfruttare al meglio. La puerpera potrà anche parlare di come si pone rispetto al desiderio di progressione familiare, quindi se pensa di voler restare di nuovo incinta o se invece vuole scegliere la contraccezione, e di quale tipo.

La prima visita dopo il parto cesareo

Il parto cesareo di per sé è un intervento chirurgico, quindi, anche se non è obbligatoria, è consigliata una valutazione medico-chirurgica come prima visita dopo il parto. L'obiettivo è osservare la ripresa fisiologica della parete addominale e la regolarità della cicatrizzazione. Dopodiché si procede con le stesse valutazioni che si fanno in seguito a un parto fisiologico. La donna che ha avuto parto cesareo dovrà spiegare il motivo per il quale è stato eseguito: a volte può essere para-fisiologico, altre volte legato a motivazioni urgenti o ancora per una patologia materna neonatale. In questo modo si potrà approfondire meglio lo stato di benessere complessivo della donna. Il medico che la seguirà durante questa visita potrà consigliare alla neomamma anche alcuni esercizi fisici e le corrette dinamiche per aiutare la riabilitazione completa della parete addominale.
 

Commenti

Nessun commento in questo momento!

Lascia il tuo commento

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre
  • Registrare

Nuovo Registro conti

Hai già un account?
Entra invece O Resetta la password